Progetto Fenice

Questo è l’istante in cui molte esistenze si sono fermate dopo un forte tremore. Il terremoto, le palazzine che si sgretolano, le corse impaurite in piena notte fuori da stanze sobbalzanti. Tante immagini confuse che si sovrappongono durante il tragico risveglio di migliaia di persone del centro Italia, che in pochi secondi hanno visto crollare i beni conquistati con la fatica di un’intera vita o perdere, peggio ancora, persone amate.
Questo è stato il primo di una serie di terremoti di magnitudo elevate, che hanno devastato interi territori e sconvolto la vita di migliaia di persone. I Rotary club locali e il Distretto 2090 non sono rimasti indifferenti e hanno dato subito il via a progetti di sostegno e aiuto, al tempo stesso tutta la nazione si è mobilitata in favore delle popolazioni colpite, così come molti rotariani da ogni parte d’Italia si sono messi a disposizione.
Per amplificare il proprio contributo e rendere ancora più efficaci le azioni di sostegno, i 13 governatori dei distretti italiani si sono ritrovati, nel gennaio 2017, a Camerino. Dopo aver visto con i propri occhi la situazione e recepito le esigenze delle comunità locali, hanno tutti aderito al Progetto Fenice, nato con l’obiettivo di coordinare al meglio le campagne di raccolta fondi e organizzare interventi efficaci di ricostruzioni.
Perché ogni sforzo importante, ma se fatto insieme diventa più efficace per tutti.

Tutti gli articoli >